Visit Ischia

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Sei qui: News slideshow Natale a Ischia

Natale a Ischia

 

Castello-Natale-2

L’isola d’Ischia ogni anno rinnova le proprie tradizioni con feste religiose che attirano non solo un pubblico ischitano ma anche i tanti turisti che la visitano. Ad “aprire” le festività natalizie è la festa dell'Immacolata che viene celebrata l'8 dicembre, e solitamente rappresenta un vero e proprio ponte che si festeggia organizzando viaggi, vacanze, last minute, weekend fuoriporta per tutta la famiglia, con grandi e bambini, quindi non perdete l'occasione per visitarci!

È anche periodo di avvicinamento al Natale, e le strade sono addobbate dalle luminarie, e dagli alberi di Natale che rallegrano queste fredde giornate invernali. Vengono organizzate svariate manifestazioni, mostre, sagre e mercatini di Natale. È anche l'occasione per partecipare alle notti bianche o alle veglie dell'immacolata, con messe, canti e funzioni religiose; oppure per andare al cinema o al teatro.

Il Natale è un momento magico, soprattutto nelle piccole emozioni quotidiane, come l’arrivo dei zampognari, il profumo di roccocò e di mandarini, le serate in cui nelle case o negli scantinati si gioca a tombola e si raccontano barzellette. Lo si sente di più nel cuore il ventiquattro dicembre, alla Vigilia, quando alle tre di notte c’è chi è ancora indaffarato nel preparare cose buone. Le campane chiamano a raccolta le genti del paese. Anche i proprietari delle piccole attività restano aperti contribuendo a rendere ancora più vive le piazze, ricche di tanti addobbi. Ammirare le stelle in questa notte, con il freddo pungente della Vigilia, è come ammirare dei diamanti incastonati nel cielo. Tra scambi di auguri, battute e canti natalizi si spera che l’alba tardi ad arrivare. Usciti dalla chiesa dopo la Santa Messa, della pasta e fagioli, del pane e pomodoro e altre cibarie preparate da molte massaie del centro, non rimaneva più niente. Le strade cominciavano ad affollarsi di persone, la luce del giorno proiettava alla realtà.

Presepe vivente zampognari precessione-vigilia

 

La nostra storia si racconta nei presepi …

Ischia vanta l’antica tradizione del presepe. Ovunque è possibile ammirare dei piccoli capolavori realizzati con tanta passione. Gruppi di persone, adulti e bambini uniti dalla grande passione per il presepe, a partire dal mese di ottobre, si incontrano per dar vita a delle piccole grandi opere, che si aprono al pubblico per un itinerario a tema intorno tutta l’isola. Opere che creano un’atmosfera magica per le stradine del centro, con colori e musiche natalizie, spesso confuse tra loro per la breve distanza l’uno dall’altro. Come è ormai tradizione Campagnano tornerà a vestirsi di suoni, luci e colori. Un presepe con oltre 250 figuranti vestiti ad arte in abiti ottocenteschi. Un’atmosfera e una suggestione che si realizza in una miriade di cantine, anfratti e grotte naturali.

A proposito di naturalezza isolana, ancora lontana dai circuiti del turismo di massa, la Baia di Sorgeto è un piccolo paradiso dove è possibile fruire gratuitamente delle terme ma anche conoscere uno spaccato della vita e delle tradizioni locali. La visita alla Baia di Sorgeto è una buona occasione per conoscere la frazione di Panza con la sua Chiesa Madre dedica a San Leonardo Abate. In occasione delle festività natalizie poi il paese organizza giochi, mercati artiginali, recital, concerti musicali ed in particolare il 6 gennaio, il giorno dell’Epifania, i bambini vestiti da Magi e da pastori gireranno per le vie del paese per annunciare la nascita di Gesù Bambino.

Sorgeto


La Baia di Sorgeto è tra le mete assolutamente irrinunciabili di una vacanza ad Ischia. Il dolce tepore delle acque rende questa esperienza ancor più interessante nel periodo natalizio, quando il cielo è cupo e il mare è incredibilmente silenzioso. Ed è così discretamente che le acque fredde del mare accolgono e mitigano le bollenti sorgenti minerali raccogliendosi in vasche naturali che diventano salotti all’aperto dove è facile incontrare ischitani che abitualmente ricorrono alle acque e alle pietre tufacee che le circondano per preparare fanghi naturali. Intanto patate e pollo al cartoccio si cucinano sotto le pietre bollenti. Insomma è il luogo ideale per trascorrere una giornata serena … o una romantica serata sotto il chiarore della luna!!

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa. Per saperne di più sui cookie, visualizza la Privacy.

Accetto i cookie da questo sito.